Montalbano, cinque cose che non sapete sul commissario più amato della tv

Il Commissario Montalbano è di certo uno dei personaggi più amati del piccolo schermo, ma siete sicuri di sapere tutto su di lui? Ecco cinque curiosità sul suo conto

Una serie dal successo strepitoso

Le vicende del commissario Montalbano hanno appassionato milioni di italiani, prima con i romanzi del compianto Andrea Camilleri e poi con lo strepitoso successo della serie di Rai 1. La serie è estremamente longeva, essendo stata prodotta a partire dal 1999. Contrariamente a quanto accade spesso con gli adattamenti televisivi e cinematografici, la critica l’ha più volte acclamata, ed anche il pubblico ha dimostrato di amarla molto. La scelta di Luca Zingaretti come interprete del commissario Salvo Montalbano è stata vincente ai fini della riuscita del personaggio. Ma siete sicuri di sapere proprio tutto sul commissario siciliano?

Montalbano: cinque cose che non sapete

  1. Camilleri ha scelto per il suo personaggio il nome Montalbano per omaggiare lo scrittore spagnolo Manuel Vàzquez Montalbàn, ideatore del personaggio di Pepe Carvalho. I due erano intimi amici, al punto che avevano pensato di scrivere un testo a quattro mani. Il commissario Montalbano e Carvalho hanno molte caratteristiche in comune, tra le quali l’amore per la cucina e la controversa storia d’amore con una donna complicata.
  2. Il successo della serie non si limita solamente ai confini dell’Italia. Le storie del commissario  hanno infatti conquistato il pubblico internazionale, dagli Stati Uniti all’America Latina, passando per la Russia, l’Europa dell’est e il Regno Unito.
  3. Proprio per l’incredibile successo riscosso all’estero è possibile incappare in luoghi come il Vigata, ristorante londinese che serve il Vigata Burger, il Vigata Drink e la Vigata Pizza. Una azzeccata scelta di marketing, dopo che la BBC ha trasmesso tutte le puntate della serie originale e de Il giovane Montalbano. Allo stesso modo in Francia è possibile mangiare nel delizioso ristorante parigino Casa Vigata.
  4.  Zingaretti stesso ha raccontato a Repubblica, in un’intervista di diversi anni fa, come arrivò ad interpretare il ruolo nella serie. Andrea Camilleri era stato il suo professore in accademia e da allora il giovane Zingaretti si è innamorato dei libri su Montalbano, al punto di tentare di comprarne i diritti. Quando si decise di realizzare la serie tv, Zingaretti si recò immediatamente al provino, che superò con successo. Lo comunicò lui stesso a Camilleri, non senza emozione.
  5. Sono stati realizzati numerosissimi omaggi alla serie, tra i quali anche Topalbano, riedizione del celebre fumetto Topolino, che fu ripubblicata a pochi giorni dalla morte dello scrittore.

Leggi anche -> Paolo del Debbio curiosità: cosa insegna all’Università il giornalista di Dritto e Rovescio

Leggi anche -> Caterina Balivo, sapete dove vive? A Roma in una casa da sogno