Katia Ricciarelli e la mancata maternità: “Ero incinta, Pippo Baudo mi chiese di…”

Katia Ricciarelli e Pippo Baudo sono stati marito e moglie per lungo tempo. E oggi il soprano torna a parlare del loro matrimonio, naufragato all’inizio degli Anni 2000, facendo una rivelazione choc.

Katia Ricciarelli ritorna a parlare del suo ex Pippo Baudo

Il loro fu un amore forte, grande e passionale. Come si conobbero fu fuoco. Un colpo di fulmine li colpì entrambi e i primi tre anni di matrimonio furono idilliaci, da sogno. Katia Ricciarelli e Pippo Baudo si sposarono nel 1986, ma già nei primi Anni ’90 le cose, per così dire, tra loro iniziarono a cambiare. Qualcosa iniziava a rompersi nel loro rapporto, che, così, stava perdendo sempre più la definizione di perfetto. Incominciarono a nascere voci che diventarono pian piano sempre più potenti, relative a una loro crisi. Voci che poi si rivelarono assolutamente veritiere nel primi anni del 2000, in particolare nel 2004 quando arrivò la separazione. Oggi hanno divorziato, ma la soprano ha voluto, recentemente, ritornare sull’argomento, seppur doloroso, svelando alcuni retroscena davvero scioccanti e inediti.

Il mancato arrivo di un figlio e il carattere difficile del ex marito

Partiamo subito con il dire che non dev’essere facile essere la donna di un uomo di grande successo, ma anche dal carattere difficile, come Pippo Baudo, considerato per lungo tempo, a buona ragione, uno dei pilastri della Rai. E non dev’essere stato semplice per Katia sopportare i suoi malumori quando nel 2004 venne licenziato dall’Azienda di Viale Mazzini, a seguito di un’accesa lite con i vertici. E fu anche questa una delle cause, insieme al già sopramenzionato carattere complicato del “Pippo Nazionale”, ad allontanare Katia da lui. Tuttavia, come lei stessa ha rivelato, c’è in realtà un’altra motivazione più profonda, che l’ha spinta a dirgli addio: si tratta del mancato arrivo di un figlio. Un figlio che lei voleva e del quale era in attesa ma che, però, non arrivò mai.

 

 

Leggi Anche -> Pier Silvio Berlusconi, la confessione: “Se non lo faccio per tre di fila impazzisco”

Leggi Anche -> “L’ho tradita” Raimondo Todaro: confessione sulla sua storia con Francesca

Pippo le chiese di abortire

“Rimasi incinta, ma Pippo mi chiese di abortire, perché evidentemente pensava che fosse troppo presto, ha rivelato la soprano. Con quel “troppo presto” si riferisce al fatto che quando lei rimase incinta erano sposati solo da qualche anno. Chiaramente la donna nel parlarne non ha nascosto il gran dolore che prova ancora oggi, a lunga distanza, per il suo aborto. Ma, oltre a ciò c’è anche qualcosa d’altro che le fa molto male. “Sono stata punita, non ho avuto figli, evidentemente è giusto così”. Katia ha poi più volte dichiarato, nel corso di varie interviste, che questo sia stato uno dei suoi più grandi rimpianti, oltre che uno dei motivi principali che hanno incrinato il suo rapporto con Baudo.