Quanto costano davvero le commissioni del Pos?

Quanto costa effettuare una transizione tramite Pos? In questa giorni è divampata la polemica, pare che alcuni commercianti si stiano rifiutando di utilizzare questo metodo di pagamento sostenendo che sia eccessivamente gravoso per loro in termini economici.

Ma quanto cosa davvero? Davvero è così oneroso?

Quanto cosa effettuare una transizione con il pos?

Negli ultimi mesi si è molto discusso circa questa modalità di pagamento. Tanti commercianti si sono rifiutati di effettuare transazioni con il Pos, adducendo come motivazione i costi e le spese gravose che ne derivino.

A partire dal 30 giugno però, il governo ha sancito con il decreto legge 36 sanzioni per i commercianti che si rifiutino di permettere ai clienti di pagare con il Pos. Le multe in questa caso oscillano da 30 euro e sino al 4% della transizione negata.

Commissioni del Pos, quanto costa per i commercianti?

Ma quando spendono dunque i commercianti per la transazione? Il costo può arrivare sino al 5% dell’importo, più quello per l’eventuale manutenzione del Pos; ma attenzione sino a 5 euro le commissioni sono azzerate.

Il costo per cifre superiore dovrebbe essere pari a 50 centesimi, ma fino al 31 dicembre 2022 il credito d’imposta sulle commissioni è stato aumentato dal 30 al 100%.

Ma il pagamento con il Pos può essere rifiutato dal commerciante? La risposta è no, a prescindere dalla cifra. Il consumatore è libero di scegliere se pagare attraverso Pos o in contanti.