Mediaset, arriva l’ordine di Pier Silvio Berlusconi: tutto stravolto

Arrivano grosse novità a Mediaset che fanno tremare molti volti noti dello spettacolo a causa di presunti tagli e rinvii di programmi. La parola d’ordine di Pier Silvio Berlusconi è risparmiare

Pier Silvio Berlusconi, metaforicamente con calcolatrice alla mano, sta per mettere in atto una strategia che mira al risparmio e alla salvaguardia delle casse dell’azienda del Biscione, che come tante altre aziende, deve fare i conti con la crisi economica.

Le prossime mosse che vuole intraprendere l’amministratore delegato, primogenito del Cavaliere, vengono illustrate da TV Blog, il portale che s’intende di televisione. La situazione è critica: arrivano sforbiciate consistenti.

Annullamenti e rinvii

Nei corridoi di Mediaset non si parla d’altro. Quello che si annuncia è un autunno molto difficile, scaturito dalle carte arrivate sui tavoli dei dirigenti Mediaset. Ci sono alcuni problemi da risolvere e bisogna intervenire prima possibile.

Una prima soluzione arriva dal Grande Fratello Vip 7, che verrà allungato fino all’inverosimile, cioè fino ai primi di maggio. Ne consegue la presunta cancellazione della nuova edizione de L’Isola dei Famosi. 

Pier Silvio Berlusconi ha deciso: tanti rinvii

Non solo Ilary Blasi al momento sembrerebbe “lasciata a casa”, ma anche Michelle Hunziker si vede privata momentaneamente del suo “Michelle impossible”, che in realtà è rinviato a settembre 2023. Anche il varietà della domenica sera di Canale 5, “Scherzi a parte” subirà il taglio di una puntata e ci sarà un’altra procrastinazione:“Rinvio anche per il nuovo varietà di Canale 5 con protagonisti i bambini Talentissimo me, diretto e condotto da Piero Chiambretti, al momento appoggiato a gennaio. Del casting di questo programma si sta occupando la società “SDL 2005” di Sonia Bruganelli”. Si legge su TVBlog.

Ma le novità non finiscono qui. Il ritorno attesissimo di Mai dire gol, il varietà di quattro prime serate per la celebrazione del famoso programma della Gialappa’s è anche a rischio. Anche in questo ultimo caso i tagli sono stati determinanti. Insomma, anche gli studi televisivi non navigano in acque tranquille e c’è la necessità di risparmiare. Come è già successo nelle ultime puntate di molti programmi a fine stagione. Chissà come l’hanno presa i diretti interessati.