Pancia gonfia? Ecco 10 cibi che aiutano a sgonfiarla

Una delle scocciature che più assalgono le persone, soprattutto nel periodo estivo, durante il quale si sta in costume da bagno, è il gonfiore addominale. Come ridurre questa sensazione? E soprattutto, da cosa è causato? Ci sono 10 cibi che vengono in aiuto!

È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di avere la pancia gonfia. Uno spiacevole inconveniente che ci obbliga anche a rivedere l’abbigliamento da indossare, per non apparire goffi.

C’è chi invece ci convive da tempo con la pancia gonfia e desidera trovare la soluzione per sgonfiarla. Ovviamente la soluzione parte dall’alimentazione sana, ma ci sono 10 cibi, in particolare che sono un tocca sana per la nostra pancia, se assunti regolarmente. Ecco quali sono.

Il finocchio, il carciofo e lo zenzero

Tanto per cominciare, il finocchio. Uno dei cibi più noti che sgonfiano l’addome è questo ortaggio che fa davvero miracoli, perché favorisce la digestione e riduce il fastidioso gonfiore. Le sue meravigliose caratteristiche risiedono nei sui 3 componenti principali:  l’anetolo, il fencone e l’estragolo, dei suoi semi. Essi presentano un’azione antispastica e antinfiammatoria determinando il rilassamento dei muscoli intestinali e consentendo la fuoriuscita di gas intrappolato.

Un altro ortaggio meraviglioso per la nostra pancia, è il carciofo. Quest’ultimo è famoso per le sue proprietà digestive e diuretiche, oltre a favorire la depurazione del fegato. Il carciofo è inoltro ricco di fibre e per questo motivo il suo consumo riduce la costipazione, principale causa del gonfiore addominale.

Abbiamo poi lo zenzero che in una “dieta sgonfia pancia” non può certo mancare. Questa particolare radice possiede proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, che lo rendono uno dei migliori alleati naturali contro qualsiasi problema gastrointestinale, inclusi gonfiore e meteorismo.

Lampone, banana e gli alimenti probiotici

Dagli ortaggi passiamo ai piccoli frutti come il lampone, che contiene prevalentemente acqua ed è ricco di fibre. Il lampone è utilissimo per chi soffre di pancia gonfia perché presenta la reosmina, un chetone che, da studi preliminari, sembrerebbe capace di prevenire l’accumulo di grasso grazie a un’azione lipolitica.

La banana è anche un ottimo alimento per ridurre il gonfiore della pancia, grazie al potassio. Quest’ultimo agisce regolando i livelli di idratazione e di elettroliti del corpo, contrastando gli effetti negativi degli alimenti troppo elaborati che, essendo ricchi di sodio, provocano un accumulo di liquidi nel nostro organismo.

Ci sono inoltre gli alimenti probiotici, quelli più indicati per sgonfiare l’addome. Quali sono? Sono i fermenti lattici vivi, che possono essere assunti sotto forma di integratori o mangiando lo yogurt, il kefir (o latte fermentato), i crauti, il tempeh, il tè kombucha, il miso, il lassi, il natto, i formaggi fermentati e il latticello. L’assunzione regolare di questi alimenti nella dieta quotidiana, permette la colonizzazione dell’intestino da parte di batteri benefici che agiscono riducendo il gonfiore.

Ananas, menta piperita asparago e acqua

Torniamo alla frutta, con l’ananas, il più famoso frutto ad azione drenante, grazie alla bromelina, un enzima presente soprattutto nel gambo di questo frutto che ha la capacità di digerire le proteine.

La menta piperita è utilissima rimettere in equilibrio l’eventuale alterata funzione dei muscoli del tratto digestivo, che causa il gonfiore addominale. Una tisana alla menta può essere bevuta dopo un pasto per sgonfiare velocemente la pancia. Un altro ortaggio molto utile per sgonfiare la pancia è l’asparago, il diuretico per eccellenza, grazie all’asparagina.

E infine come non includere nella lista, l’acqua? Bere acqua regolarmente riduce il gonfiore addominale, soprattutto se si assumono molte fibre che devono poi garantire, grazie all’assunzione di acqua, l’idratazione delle feci, per prevenire la stitichezza.