Francesco Facchinetti lutto: “Lasciato 5 ore sull’asfalto”. La rabbia per la morte dell’amico

Francesco Facchinetti ha sbottato. Il cantante e musicista ha subito un grave lutto ed ha raccontato ai suoi fan, le dinamiche dell’accaduto. I followers sono rimasti di stucco dinnanzi alle sue parole.

La tristezza ed il dolore di Facchinetti hanno rammaricato il web. Ecco cosa ha detto.

Francesco Facchinetti, lo sfogo del cantante lascia il web di stucco

Francesco Facchinetti si è lasciato andare ad un duro sfogo. Il cantante è tornato sui social ed ha raccontato cosa è accaduto purtroppo ad un suo amico. Il figlio dell’amatissimo Roby ha denunciato infatti la tragica scomparsa del fratello di un suo amico, morto a causa di un incidente in moto.

Il giovane aveva solo 30 anni, il bel Michele Garruto non ce l’ha fatta e, Francesco Facchinetti ha raccontato ai suoi followers cosa gli è accaduto.

Francesco Facchinetti, la rabbia del cantante non si placa

“È morto per un tragico incidente in moto, su una strada provinciale nei pressi di Saronno, e per un cavillo burocratico la salma è rimasta sull’asfalto dalle 12 alle 17, per 5 ore davanti ai propri familiari”- ha esordito.

Poi ha aggiunto: “Ora è a Busto Arsizio sotto sequesto e il mio caro amico con i genitori non possono vederlo fino a lunedì. In che Paese siamo? Un Paese che ci obbliga a dare più del 50% di quello che guadagnamo e che non ci tutela in nessun modo e per un cavillo burocratico lascia un morto sull’asfalto per 5 ore e non fa in modo che i propri familiari possano vedere la salma perché è sotto sequestro”.

Lo sfogo di Francesco Facchinetti è proseguito ed ha detto: “È una triste verità. Io non voglio più abitare in questo Paese. Mi sento italiano nel dna ma quello che sta succedendo mi fa profondamente schifo. Siamo arrivati al Paese delle bestie. Spero che questo video possano vederlo le autorità competenti e che possano far vedere la salma prima di lunedì al mio amico e a parenti”.