Quanto costa tenere il condizionatore acceso per un’ora?

L’estate è rovente e, con le alte temperature tutti cercano un po’ di refrigerio, magari proprio grazie al condizionatore. Ma quanto cosa tenerlo acceso per un’ora al giorno?

Per evitare sorprese spiacevoli all’attivo della bolletta è bene tenere gli occhi aperti.

Estate 2022, il caldo è torrido ed i condizionatori risultano essere sempre accesi nelle case degli italiani

Il caldo record degli ultimi giorni ha indotto anche i più scettici a cedere all’accensione del condizionatore. In città il clima è sempre più torrido, così negli uffici e nelle abitazioni si ricorre all’ausilio dei dispositivi elettronici.

Ma quanto cosa tenerli accesi? La domanda è lecita, soprattutto se si decide di impiegarli per tutta la giornata. Vediamo allora quanto costa tenerlo acceso per un’ora.

Condizionatori, ecco quanto si spende per un’ora di refrigerio

Per calcolare in via approssimativa quanto costa tenere acceso il condizionatore per un’ora al giorno, è necessario tenere presenti alcune variabili, quali ad esempio la classe energetica del condizionatore. 

I dispositivi di classe energetica superiore consumano meno corrente avendo un migliori risorse di raffreddamento e consumo elettrico. Per riuscire a calcolare quanto costa tenere acceso il condizionatore è necessario non solo considerare il tempo di impiego dello tesso, ma anche la temperatura impostata.

Ma in modo approssimativo si può dire che i condizionatori di ultima generazione, quelli ad esempio di classe A+++, consumano meno, a differenza di  quelli di classe A++, A+, A, B, C, e D hanno consumi più alti. 

Attenti dunque a non esagerare, il consiglio è quello di tenerli accesi per un tempo limitato, far rinfrescare le mura domestiche per poi spegnerli. In questo modo si potrà godere del fresco, senza temere particolari aumenti in bolletta.