Sottilette, sapete cosa contengono? Attenzione a questo ingrediente…

Le sottilette di formaggio fanno parte delle nostre ricette ormai da molto, molto tempo, e come non potrebbero del resto? Sono gustosissime e ottimi insaporitori per svariati piatti, ma attenzione a un ingrediente… Quale? Difficilissimo da immaginare… 

A quale ingrediente, contenuto nelle squisite e consumatissime sottilette, dobbiamo stare particolarmente attenti? Ce lo dicono chiaramente gli esperti che ci invitano a consumarne meno durante la giornata per il bene della nostra salute e dei nostri cari. Bimbi in primis.

Le sottilette sono squisite ma occhio a un ingrediente!

Quando facciamo la spesa quante volte entrano sottilette nel nostro carrello, oppure quante volte cucinando mettiamo mano ad esse con il preciso scopo di  insaporire le nostre pietanze? Tantissime logico, ma del resto come non potremmo? Sono particolarmente economiche e ne esistono di tutti i marchi e di tutti i generi.

Poi- parliamoci chiaro- sono  squisite e  sono pure fortemente in grado di donare un  ottimo sapore a tutti gli alimenti salati , dai più elaborati e sostanziosi, come lasagne o melanzane alla parmigiana a quelli più easy, come il minestrone o il passato di verdura. Dunque come sarebbe possibile rinunciare ad esse? Eppure per la nostra salute sarebbe opportuno iniziare a ” darci un taglio” per via di un ingrediente che esse contengono in ogni loro fetta… Quale? Non lo immaginereste mai!

Il sale, davvero troppo abbondante in ogni fetta

Il cosiddetto ingrediente a cui fare attenzione è… il sale! Sì, avete capito bene? Per quale motivo? Per il semplice fatto che 100 g di sottilette contengono circa 3 g di sale. 1 g di sale -dunque- per una sola fetta!

Una dose -quindi- decisamente troppo abbondante per il nostro organismo, dal momento che viene caldamente raccomandato dall’OMS di non consumarne più di 5 g al giorno! Capite pertanto che non siano dunque un ingrediente da usare nelle nostre cucine con tanta frequenza e leggerezza!

Cerchiamo di consumarne meno!

Il rischio di “sconfinare” pertanto è particolarmente  alto e sarebbe pertanto d’uopo cercare di tenere sotto controllo  il consumo giornaliero ma anche settimanale  delle nostre amate sottilette  dal momento che sono costantemente – per non dire sempre – accompagnate ad altri alimenti che assumiamo nel corso della giornata!

Non per nulla abbiamo detto che lo scopo primario di tale alimento sia proprio quello di fungere principalmente da condimento assai gustoso per le nostre pietanze che in molti casi, senza di esse, risulterebbero meno buone e decisamente meno filanti e più sciape!