Cocomero, ecco i trucchi per riconoscere quando è maturo

Il cocomero fresco e gustoso è di certo il frutto più amato dell’estate. Ma come fare per capire se è maturo al punto giusto? Ecco allora alcuni semplici trucchetti per non sbagliare.

Ricco di proprietà antiossidanti è perfetto da gustare nei caldi pomeriggi estivi.

Cocomero, ecco come riconoscere quello maturo

Il cocomero, è un frutto ricco di proprietà rinfrescanti, ed è per questo che in estate è amatissimo da grandi e piccioni. Consumato soprattutto in estate, anche in spiaggia è un alimento amatissimo grazie alle sue caratteristiche.

Il cocomero è buono e gustoso tagliato a cubetti, a fette, ma è delizioso anche se frullato. Ciò che conta è che non sia troppo acerbo.

Ma attenzione i cocomeri non sono tutti uguali, ecco perchè è importante saper scegliere al momento dell’acquisto. Ecco allora alcuni accorgimenti da seguire per non sbagliare.

Buccia

Per capire se il cocomero è buono, osservate la buccia. Deve essere dura e simmetrica non deve presentare avvallamenti. Se ha qualche ammaccatura significa che diverse concentrazioni di acqua che hanno mutato il processo di crescita.

Colore

Quando si decide di acquistare un cocomero attenti anche al colore. Per non sbagliare è importante osservare il colore, deve essere di un bel verde scuro, se si presenta lucido sta a significare che è ancora acerbo.

Suono

Quante volte avete visto qualcuno fare “toc toc” sul cocomero? Può apparire un gesto simpatico e fine a se stesso, ma in realtà è utilissimo per capire se è maturo o meno. Se lo è il suono sarà pieno, mentre se è acerbo sarà leggero.

Peso

Anche il peso può dare informazioni importanti circa il cocomero. Deve essere pesante, perchè più lo è più sta a significare che ha una alta concentrazione d’acqua al suo interno, se vi trovate di fronte a due cocomeri per capire quale sia più matura basterà verificare quale pesi di più.