Occhiaie, ecco come eliminarle con il make-up in estate

Le occhiaie in estate rappresentano un vero e proprio cruccio per moltissime donne. Ecco allora qualche trucchetto per coprirle e per sbarazzarsene una volta per tutte. 

Si tratta di semplici consigli che se seguiti alla perfezione possono cambiare per sempre il tuo modo di truccarti.

 

Occhiaie, ecco come fare per liberartene in estate

L’estate è bellissima, il sole, il mare, le uscite con le amiche. Ma ci sono anche dei risvolti negativi, come ad esempio il fatto che con le alte temperature diventa difficilissimo truccarsi e fare in modo che il make up resti sul viso.

Se con l’abbronzatura tutti diventiamo più belli, l’aspetto appare più sano e giovane. Ma chi ha le occhiaie scure e scavate rischia di enfatizzarle. Come fare allora nasconderle? Partiamo col dire che è necessario utilizzare prodotti leggeri, che non risultino occludere troppo la pelle.

Per prima cosa è importante acquistare un prodotto che sia un fondotinta o un correttore che abbia una textur tale da consentire la giusta copertura senza appesantire. Da evitare come la peste di stratificare il prodotto, in questo modo si rischia di cadere nel classico: “mascherone”.

Occhiaie scure e scavate, ecco come fare

Meglio dunque optare per prodotto in gel, a rapido assorbimento. Per prima cosa, si dovrà partire dalla stesura della crema, la si lascia assorbire e poi si procede con il primer. Si passa poi all’applicazione del correttore, attenzione alla tonalità.

Se le occhiaie non sono particolarmente scure ed intense si potrebbe utilizzare un pesca o un albicocca, se invece sono marcate meglio scegliere un prodotto sui toni dell’arancio. Bisogna poi stendere il prodotto accuratamente, non ne serve tantissimo, ma va applicato nei punti giusti e con movimenti atti a stenderlo.

Si piò stendere sia con un pennello che con le dita a seconda delle tue preferenze. Secondo il parere di molti make up artist, il modo migliore per stendere un prodotto per coprire le occhiaie è quello di utilizzare le dita, così da fissarlo in modo ottimale.