Mauro Corona appello su Instagram: c’entra Bianca Berlinguer

Si avvicina l’ultima puntata di Cartabianca, il talk presentato da Bianca Berlinguer, ogni martedì sera su Rai 3, con la presenza fissa di Mauro Corona. Proprio quest’ultimo, attraverso il suo account Instagram, chiede un consiglio ai suoi follower. 

Si è parlato molto recentemente sul destino di Cartabianca, il programma che Bianca Berlinguer conduce dal 2016 su Rai 3 e che dal 2018, vede un ospite fisso che non passa mai inosservato, ossia Mauro Corona. Se il programma ci sarà o non ci sarà a settembre, ancora non ci è dato sapere, ma quello che è certo è che anche nell’ ultima puntata di stagione, ci sarà lo scultore, scrittore e alpinista di Erto. Che intanto lancia un appello e si affida ai fan per una decisione importante.

Mauro Corona in questi ultimi anni ha fatto da opinionista a Cartabianca. Anni che non sono di certo trascorsi senza colpi di scena e litigi, anche altisonanti, come quando chiamò la conduttrice “gallina”. Ormai l’aneddoto fa parte della storia ed è acqua passata. Mauro Corona, è un personaggio ormai irrinunciabile per il programma.

La richiesta di Mauro Corona su Instagram

Lo scrittore di Erto dal suo account Instagram, lancia un appello. In previsione della ultima puntata di Cartabianca, che si terrà il prossimo martedì, si vuole preparare per dare il meglio di sé.

Lo abbiamo sempre visto in collegamento dalla sua casa nel bosco tra le alte vette delle Dolomiti, sovrastato dai libri messi in disordine. Per l’ultima puntata di stagione, Mauro Corona chiede ai fan: “Dovrei andare a Roma per l’ultima puntata?” È il box lanciato in queste ore nelle sue stories di Instagram. E i fan? Cosa risponderanno? Sicuramente vedere in studio Mauro Corona non sarebbe affatto male. 

Il gesto del boscaiolo dal cuore d’oro

Giusto nella recente puntata del programma Corona ha commosso tutti, quando sul fatto drammatico di Gianluca Boscolo Bielo, il 18enne di Valli (Chioggia), morto un anno e mezzo fa a causa di un tumore raro, si è rivolto al ladro che tempo fa ha rubato il cellulare a sua mamma, mentre si trovava al cimitero davanti alla tomba del figlio.

“Caro ladro, ti prego, assieme a tutti gli italiani, ti preghiamo. Se lì c’erano solo 30 euro, vieni qui e te ne do 5000. Non ti chiedo di metterti una mano sulla coscienza perché non ce l’hai. Ma devi restituire il cellulare alla mamma di Gianluca, ti prego”.