Uomini e Donne, Biagio Di Maro, umiliato da Maria De Filippi: il cavaliere a rischio

Maria De Filippi non manda giù il tentativo di Biagio Di Maro di fare pubblicità alle sue mozzarelle e lo rimprovera davanti a tutti. 

Non sarà stato di certo un bel momento per Biagio di Maro, quando Maria De Filippi lo ha ripreso davanti a tutti per le sue mozzarelle. Il cavaliere del trono Over come sanno già i telespettatori, nella vita fa (anche) il commerciante di prodotti caseari, ma l’idea di portarle in studio durante la sfilata, non è piaciuta affatto alla padrona di casa. 

Maria De Filippi in una delle recenti puntate di Uomini e Donne ha ripreso il cavaliere, umiliandolo davanti a tutti i presenti e a milioni di telespettatori.

 Sono fiero di quello che sono

Dopo la sfilata dei cavalieri sul tema “Nell’arte della seduzione non ho rivali”, Maria De Filippi ha pensato bene di dirne quattro a Biagio Di Maro. Il cavaliere partenopeo si è beccato ancora una volta una strigliata da Queen Mary perché ha abbinato il senso del tema della sfilata alle sue mozzarelle. Pubblicità gratuita? È così che l’ha vista la padrona di casa.

Le critiche sono emerse perché Biagio non lavora proprio in un caseificio, ma vende mozzarelle come secondo lavoro, almeno così come lui ha sottolineato. Il primo ad avere i dubbi sul comportamento del cavaliere è stato Gianni Sperti che ha subito commentato: “Tu dimmi cosa c’è di sensuale nel mangiare delle mozzarelle?! Sei completamente fuori tema”. La risposta di Biagio non si è fatta attendere: “Sarò pure fuori tema, ma sono quello che sono e ne vado fiero “.

La sfuriata di Maria De Filippi a Biagio Di Maro

Dopo una botta e risposta con l’opinionista, interviene anche Maria De Filippi che con la calma che la contraddistingue ha condiviso il pensiero di Sperti, esprimendo le sue perplessità: “E’ impossibile non accorgersi. Se il titolo del tema della sfilata è ‘Nell’arte della seduzione non ho rivali’ tu ci metti le mozzarelle? Credo non ci sia nulla di male nella vita sai…” comincia a spiegare la conduttrice, la quale prosegue aggiungendo i meccanismi di cui prendere atto, se si vuole fare pubblicità su Mediaset:

“Mediaset si fonde su una concessionaria pubblicitaria che è Publitalia, comprare uno spot all’interno di un programma costa tanto. Capisco che ci può essere qualcuno che acquista mozzarelle da un caseificio, le rivende ma non ha i soldi per poter comprare uno spazio pubblicitario dentro un programma. Se tu fai una roba del genere (ossia all’idea avuta per la sfilata n.d.r.) ti fanno tana, a quel punto è inutile che tu continui a dire “No, non è vero”. Non è che Publitalia ti manda la fattura eh! Se il titolo fosse stato “Nell’arte del caseificio non ho rivali” avrei capito, ma nella seduzione cosa c’entra la mozzarella? Diciamo le cose come stanno e non succede niente.” Che dire? Colpito e affondato!