Antonino Spinalbese, com’era prima di Belen: diversissimo!

Vi siete mai chiesti com’era Antonino Spinalbese prima di incontrare la bellissima Belen Rodirguez? Non crederete ai vostri occhi!

La storia d’amore di Antonino Spinalbese con la showgirl argentina Belen Rodriguez non è durata molto, poco più di un anno, comunque il tempo per mettere al mondo una bambina, Luna Marì, e soprattutto per far crepare d’invidia milioni di italiani: del resto, è di pochi eletti il privilegio di fare breccia nel cuore di quello che è il sogno erotico della metà maschile del Bel Paese.

Antonino Spinalbese-tipiu-01/06/2022

Ecco perché, proprio grazie alla relazione con la ex moglie di Stefano De Martino, padre del primogenito, Santiago, della showgirl argentina, l’hair stylist è diventato un personaggio pubblico inseguito, come tutti i vip, dalla morbosa curiosità di addetti ai lavori, paparazzi e giornalisti esperti di gossip, e di lettori e fan. In particolare, in molti ancora si chiedono come fosse Antonino da giovane, prima cioè di incontrare Belen e quindi diventare un volto noto.

Ebbene, alcuni scatti che circolano sui social ritraggono l’hair stylist proprio da giovane: volto imberbe, ciuffo ribelle, sorriso accattivante e quella compiaciuta sfrontatezza, sottolineata dalla camicia aperta mentre è in posa per un selfie con una bellissima ragazza con cui sembra in sintonia, dell’uomo che “non deve chiedere mai” che hanno conquistato la sensuale e ambita showgirl argentina.

Belen e Antonino Spinalbese, storia finita ma resta un grande rispetto

Antonino Spinalbese da giovane-tipiu-01/06/2022

Da parecchi mesi, dopo un ultimo periodo più di bassi che di alti, Belen Rodriguez e Antonino Spinalbese si sono detti addio prendendo così strade diverse, con l’unico filo che ancora li lega rappresentato dalla figlia Luna Marì.

Ma quali sono i veri motivi che hanno spinto Belen ed Antonino a lasciarsi? Stando ad alcuni rumor, alla base della crisi ci sarebbero inconciliabili divergenze caratteriali che sono emerse in maniera plateale nella quotidianità dopo che si è spento il fuoco della passione.

D’altronde, come insegnava il grande romanziere russo Lev Tolstoj, “quando dite di poter amare una persona tutta la vita, è come se pretendeste che una candela continuerà a bruciare per tutto il tempo che vivrete“.

Tolstoj, insomma, come i grandi artisti, ha anticipato gli ultimi sviluppi della biochimica e delle neuroscienze secondo le quali l’amore passionale e l’innamoramento sono retti dal neurotrasmettitore feniletilamina: come suggerisce il nome, il predetto neurotrasmettitore appartiene alla classe delle amfetamine di cui condivide i principali sintomi, cioè inappetenza, insonnia, eccitabilità. Purtroppo, come ogni droga, ha un effetto limitato: secondo gli ultimi studi, da un minimo di 18 mesi ad un massimo di 2 anni, un intervallo di tempo che è, guarda caso, lo stesso della storia d’amore tra Belen Rodriguez e Antonino Spinalbese.