Sinisa Mihajlovic, ecco la foto che tutti attendevano

Sinisa Mihjlovic è di nuovo ricoverato in ospedale ma una foto, pubblicata dalla moglie Arianna, rassicura sulle sue condizioni di salute

Non è semplicemente un allenatore di calcio: in mondo, quello del pallone, popolato di eroi, di idoli e di “special one” Sinisa Mihajlovic, una lunga e prestigiosa carriera da calciatore con le maglie, tra le altre, di Stella Rossa di Belgrado, Lazio, Sampdoria e Inter e attualmente allenatore del Bologna che anche nella stagione che è appena andata in archivio ha condotto a una salvezza tranquilla, è, senza tema di smentita, l’unico, vero “superman” (copyright della moglie Arianna).

Colpito poche settimane fa, proprio durante il rush finale del campionato, da una recidiva delle leucemia, Sinisa non si è perso d’animo ma con la stessa grinta che lo contraddistingueva quando indossava calzoncini e scarpe bullonate, tanto da essere diventato l’idolo delle tifoserie di tutti i club per i quali ha vestito i relativi colori sociali, sta affrontando questa nuova battaglia contro la leucemia che non è ancora terminata: subito dopo l’ultima di campionato, lo scorso 22 maggio, Sinisa è stato nuovamente ricoverato al “Sant’Orsola” di Bologna per proseguire il proprio percorso terapeutico.

Sinisa Mihajlovic: come è felice con in braccio la nipotina

Sinisa MIhajlovic con in braccio la nipotina Violante-tipiu-31/05/2022

Come anticipato nel primo paragrafo, proprio nella fase clou del campionato, a fine marzo, Sinisa Mihajlovic è stato costretto a ricoverarsi presso il Policlinico felsineo “Sant’Orsola” per sottoporsi a un ciclo di chemioterapia per una recidiva della leucemia, il che, comunque, non gli ha impedito di guidare, dal suo letto d’ospedale, i suoi ragazzi.

Ora, come detto, un altro pit-stop ospedaliero; tuttavia, che Sinisa, come sempre, non abbia alcuna voglia di darla vinta alla grave malattia che lo ha aggredito e che, anzi, è determinato a sconfiggerla una volta per sempre lo conferma lo scatto postato dalla moglie Arianna, il suo angelo custode visto che gli è sempre stata accanto in questo che è il più difficile “match” della sua vita, sul suo profilo Instagram con a corredo una didascalia tanto telegrafica quanto esplicita: “Nonno superman“.

La foto ritrae i due, sorridenti e felici, mentre tengono in braccio la nipotina Violante (nata lo scorso 28 ottobre), primogenita di Virginia, una delle figlie dell’allenatore del Bologna e di Arianna, e del compagno Alessandro Vogliacco. 

Un tenero quadretto familiare che è la migliore risposta a quanti temevano che la leucemia stesse prendendo il sopravvento su Sinisa. Invece no, niente e nessuno, nemmeno una grave patologia, possono abbattere un “leone“, sul campo da calcio come nella vita, come il grande Sinisa Mihajlovic!