Quanto ha speso Stefano De Martino per il regalo a suo figlio Santiago

Non ci crederete mai! Ecco quanto ha speso Stefano De Martino per il costosissimo e sbalorditivo regalo al figlio Santiago

I figli so’ piezze ‘e core” (“i figli sono pezzi di cuore”) recita una delle più conosciute massime della cultura popolare partenopea. E, in effetti, ogni genitore si getterebbe nel fuoco per i propri eredi così come sarebbe disposto a sobbarcarsi a qualsiasi sacrificio, perfino a finire sul lastrico, pur di comprare il regalo che tanto desiderano i loro pargoletti.

Stefano De Martino-tipiu-17/05/2022

Poi ci sono altri papà che per i loro figli sono una versione moderna e reale del celeberrimo genio della lampada di Aladino: con il semplice schioccare le dita possono esaudire ogni loro desiderio e soddisfare ogni loro capriccio, anche quello più costoso.

E’ il caso di Stefano De Martino, reduce dallo straordinario successo dell’edizione appena andata in archivio del talent “Amici” dove ha ricoperto il ruolo di giurato insieme ai colleghi Stash, frontman della rock band “The Kolors“, e il Principe Emanuele Filiberto di Savoia, che al suo pargoletto Santiago fa regali che i comuni papà possono solo sognare di fare. Volete sapere qual è il suo ultimo meraviglioso dono e soprattutto quanto costa? Allora continuate a leggere.

Stefano De Martino, ecco quanto ha speso per il regalo al figlio Santiago: 280 mila euro!

Ecco quanto costa il regalo di Stefano De Martino al figlio Santiago-17/05/2022

Se i comuni genitori al massimo regalano ai loro figlioletti un modellino di un jet supersonico, di un panfilo o di una fiammante fuoriserie, Stefano De Martino, acclamata star del piccolo schermo italiano, può permettersi di regalare al pargoletto Santiago, avuto dalla ex moglie Belen Rodriguez, un gozzo in scala reale e personalizzato (sulla poppa è inciso “Santiago”), nello specifico il Positano 38 Open, prodotto dalla “Nautica Esposito” di Stanislao Esposito, artigiano di Torre del Greco specializzato nella progettazione e costruzione di gozzi sorrentini, dal “modico” costo di 280 mila euro.

Un prezzo esorbitante, certo, alla portata solo di un pochi fortunati, eppure la barca, verniciata in un raffinato grigio scuro, lo vale tutto dal momento che i suoi predominanti rivestimenti in legno pregiato le conferiscono un’eleganza e uno stile che non si riscontrano neanche nei più rinomati yacht di lusso.

Comunque, se è vero che i soldi non fanno la felicità, è anche vero che si può rendere un figlio il più felice del mondo anche con un semplice dono purché venga fatto con il cuore.