Harry e Meghan, “ridotti così”. Scandalo nella Royal Family

Stanno circolando voci tutt’altro che gratificanti sul conto di Harry e Meghan per quanto riguarda la loro partecipazione al Giubileo di Platino accanto alla Regina che pare averli perdonati, dopo tanto tempo. Ma loro hanno temporeggiato prima di accettare il suo invito…

Pare che la mossa di Harry e Meghan di partecipare al Giubileo di Platino accanto a Queen Elisabeth non sia dettata da un tentativo di ricongiungersi alla Royal Family ma a una sorta di una tantum per riacquistare notorietà che era alquanto scemata nell’ultimo periodo. La verità e le voci, tanto potenti e insistenti, su di loro che paiono pronti davvero a tutto pur di portare a casa tanti bei soldini…

Harry e Meghan ancora nella bufera: la verità sulla loro partecipazione al Giubileo

La notizia è ormai ufficiale: Harry e Meghan Markle saranno a Londra in occasione del Giubileo di Platino della Regina Elisabetta.

Ma per i tabloid inglesi che non hanno mai visto di buon occhio la donna,  non sarebbe ciò stato dettato dalla volontà di riunirsi con la famiglia a farli tornare a Corte, quanto più la fame di pubblicità e  di notorietà della quale- sotto sotto- ne sono entrambi assai ghiotti, e che sovente è venuta loro a mancare dopo che se ne sono andati da Palazzo e dall’Inghilterra.

La loro partecipazione ha -pertanto- suscitato diverse interpretazioni.

E’ che anche  chi suppone che sia un tentativo di rubare la scena alla Regina!

Non ci saranno sul famoso balcone

E così Buckingham Palace per evitare tale eventualità e correre- come si suol dire- ai ripari, ha vietato ai Duchi di Sussex di accedere al balcone del Palazzo durante il Trooping The Colour che è  il momento più importante della cerimonia.

“In seguito a una lunga riflessione la Regina ha deciso che la tradizionale apparizione sul balcone per il Trooping The Colour di giovedì 2 giugno sarà quest’anno limitata a Sua Maestà e ai membri della famiglia reale con incarichi pubblici ufficiali in nome della Regina”, queste le dichiarazioni da parte di Buckingham Palace, che hanno- chiaramente- fatto gelare il sangue nelle vene ai Duchi e ai loro fan.

Vogliono solo attirare l’attenzione su di loro

I Duchi avrebbero- tra l’altro- esitato per settimane prima di confermare la loro presenza al Giubileo.

“Una deliberata indecisione che sta causando alla monarchia un danno impossibile da evitare”, ma che fa parte della strategia finanziaria”,  ha dichiarato l’esperto Tom Bower.

I più malfidenti – dunque- credono che la questione della sicurezza e l’assai tardiva  risposta di partecipazione al Giubileo siano soltanto uno dei tanti  pretesti per attirare l’attenzione su di se  e farsi tanta pubblicità che non fa mai male e che porta sovente tanti bei soldini in tasca…