Carlo sostituisce la Regina, perchè c’era William accanto a lui: non è casuale

Il Principe Carlo si sostituisce alla Regina nel discorso al Parlamento, al suo fianco il figlio William e la seconda moglie Camilla, l’unica donna che ha mai veramente amato fin da ragazzo e oggi apprezzatissima da Elisabetta anche per la sua innata eleganza. Ma per quale motivo lei è stata sostituita in un momento così importante dall’adorato figlio?

il Principe William e Camilla a sostegno del Principe Carlo, che si vede costretto a sostituire la Regina nel discorso al Parlamento. Fino ad oggi non era mai successo. I sudditi in subbuglio. La Regina sta così male da non poter apparire in pubblico? E intanto la corona è lì che lo aspetta, pronta a essere indossata ben presto da lui. Il Regno di Elisabetta verso l’inevitabile tramonto.

Il Principe Carlo sostituisce, sorretto da William, la Regina al Parlamento

Il Principe Carlo non si è presentato da solo alla cerimonia per l’inaugurazione della sessione parlamentare. Con lui, seduti poco distanti, c’erano la Duchessa di Cornovaglia Camilla e il figlio primogenito, il Principe William.

Ma c’era anche un altra persona a vigilare sul discorso e su questa prima volta di Carlo: la “Imperial State Crown”.

Naturalmente l’erede al trono non la indossava,  anche perché- è doveroso sottolinearlo per dovere di cronaca- non può ancora farlo, visto che la Regina è ancora in vita.

Tuttavia la Corona era già lì, bella che presente, come sorta di un simbolo che lui deve abituarsi ad associare alla sua persona. Difatti pare che -oramai- il passaggio di consegna sia praticamente imminente

Si è presentato in alta uniforme per fare le veci della madre 

Il Principe Carlo è giunto nella Camera dei Lord in Rolls Royce, indossando l’alta uniforme di ammiraglio della Royal Navy. Il trono è stato lasciato vuoto a simboleggiare il potere ancora saldamente tra le mani di Elisabetta II, nonostante la sua assenza, immediatamente notata da tutti,  e il fatto che l’erede abbia  letto al posto della sovrana il programma di governo.

Nell’incipit del discorso non poteva esserci la tradizionale formula “il mio governo”, sostituita con “il Governo di Sua Maestà”. Questo è l’unico particolare che ha fatto- per così dire- eccezione in una perfetta scenografia regale in cui il principe Carlo sembrava davvero già il nuovo Re d’Inghilterra. Un ruolo che a quanto pare ricoprirà ben presto visto che le condizioni di salute  dell’ amatissima madre non sono più al top.

Vicino a lui la corona che lo aspetta…

Accanto all’erede al trono c’era, adagiata su un cuscino, la corona, arrivata in auto da Buckingham Palace alla House of Parliament. Tra l’altro anche nel 2021,  quando Elisabetta lesse il discorso per l’apertura del Parlamento fu effettuato lo stesso identico tragitto e usata la stessa macchina. E anche questo è l’ennesimo segno volto a dimostrare che ormai la consegna delle chiavi del Regno è davvero vicina

William il secondo erede, dopo il padre

La lettura, da parte di Carlo, del discorso per l’apertura del Parlamento è un evento assolutamente  storico, ma altrettanto fondamentale e già indelebile nella memoria di tutti è la presenza del Principe William, il suo amato figlio primogenito che lo ha reso già tre volte nonno insieme alla sua bellissima consorte, ovvero Kate Middleton.

E così si sono viste, sebbene la prima fosse assente, ben tre generazioni a confronto: quella di Elisabetta, quella del figlio e- infine- quella dell’adorato nipote. Tutte tre- ovviamente- al servizio del Regno. E questo prima d’ora non era mai accaduto. O meglio, non era mai successo che due eredi, quali Carlo e William si trovassero insieme nella House of Parliament, sebbene con ruoli ben diversi!

Il primo per leggere il discorso della sovrana, mentre l’altro per testimoniare con la sua presenza la continuità della monarchia.