Ha perso 19 kg, eliminando 4 cibi comuni. La dieta della star

È tempo da prova costume e i suggerimenti per togliere quel chiletto in più accumulato durante la stagione invernale, in rete impazzano. L’ultimo prende spunto dalla dieta seguita da Simon Cowell. Pare che il produttore discografico britannico abbia conquistato la splendida forma, eliminando 4 cibi comuni.  

Simon Cowell recentemente è apparso più in forma che mai. Lui stesso ha voluto rivelare il suo segreto e rendere pubblica la strategia che ha adottato per il suo dimagrimento. Il patron di ‘X Factor’, di ‘Britain’s Got Talent’ e ‘Pop Idol’, star della televisione d’Oltremanica, ha dichiarato che ha smesso di mangiare 4 specifici alimenti. 

Nel giro di pochi mesi, Cowell, è riuscito a sbarazzarsi di ben 19 chilogrammi, anche se come lui stesso ha ammesso, il suo cammino verso la snellezza è iniziato qualche anno fa e precisamente nel 2017. In quell’anno infatti il produttore è stato ricoverato: il campanellino che lo ha messo in allarme e che lo ha spinto a prendere provvedimenti sul suo peso. Per questo motivo si è subito rivolto ad uno specialista, che gli ha dato immediatamente una dieta specifica da seguire.

La dieta di Simon Cowell

Simon Cowell ha dovuto fin da subito fare a meno di 4 specifici alimenti, tutti comuni che noi di solito abbiamo sulle nostre tavole, ossia le carni rosse, i latticini, il pane e il glutine. “Praticamente sono rimasto fedele all’elenco di cibi che non posso mangiare” ha fatto sapere in un’intervista rilasciata a Express.co.uk, sottolineando che ha seguito in maniera rigorosa la dieta e in maniera costante.

Ovviamente alla dieta ha associato l’attività fisica, sempre in maniera regolare e questo mix di nuove abitudini, lo ha condotto alla vittoria con l’ottenimento di un fisico in forma e una serie di benefici anche a livello di salute.

A questo punto la domanda sorge spontanea: cosa mangia nella sua quotidianità Simon Cowell? Sempre leggendo su Express.co.uk, scopriamo che la sua giornata tipo inizia con un frullato verde abbinato a muesli ricchi di fibre. Per pranzo, gusterebbe di solito una zuppa con una porzione di pomodori grigliati mentre, per cena, non fa ameno dei fagioli su pane tostato, che tra l’altro il sessantaduenne adora. Il tutto annaffiato con molta acqua fresca.  Ovviamente non mangia questo tutti i giorni, ma questo è un esempio del menù che si concede di solito.