Uomini e Donne furto | Arriva l’accorato appello

Brutta sorpresa per Sossio Aruta che si è visto “scippato” del suo profilo Instagram, l’ex calciatore, compagno di Ursula Bennardo ha immediatamente fatto un appello.

È di nuovo accaduto. Questa volta a finire nel mirino degli hacker che puntano a fare soldi sulla pelle dei Vip, è l’ex volto noto di Uomini e Donne, Sossio Aruta. Lui e la compagna Ursula Bennardo si sono subito preoccupati, appena hanno notato che il profilo Instagram dell’ex calciatore, era stato rubato.

La coppia ha subito provveduto ad avvisare i fan, di entrambi, visto che i follower possono essere gli stessi. Attraverso dei video registrati e condivisi sulle stories di lei, Sossio ha reso noto il fatto. La cosa grave è che sul profilo di Sossio Aruta, sono comparsi contenuti non autorizzati e i follower potrebbero credere che sia lui a pubblicarli.

In queste ore Sossio Aruta si è rivolto ai suoi follower su Instagram: “Mi hanno appena rubato il profilo, chiedo il vostro aiuto per favore. Chiedo a tutti quanti: segnalate il mio profilo. C’è qualcuno che sta usando il mio account, non sono io. Hanno appena pubblicato foto mie e della mia bambina. Per favore aiutatemi.”

Sossio Aruta derubato del suo profilo Instagram

Poi la coppia ha annunciato che avrebbero fatto denuncia appena possibile. Anche Ursula ha voluto contribuire in un video dicendo: “Siamo un po’ in ansia, se non altro perché stanno pubblicando dei contenuti che non sono nostri, suoi”. Ha spiegato inoltre che era in corso già l’identificazione. “Spero risolveremo quanto prima”, ha fatto sapere.

 

Il profilo Instagram è sacro per molti, soprattutto per persone note e che basano su di esso, gran parte del proprio lavoro. Nel caso di Sossio Aruta, la questione ha tutta l’aria di essere una vera truffa, perché chi si è impossessato del suo account social, ha pensato bene di sfruttarlo per fare soldi. Oltre a inserire una foto di Aruta, una di famiglia, viene spiegato come fare ad avere una somma di denaro gratis e si invita a contattare il profilo per avere più informazioni.

Insomma, tanto palese quanto preoccupante. Per fortuna il diretto interessato è stato tempestivo nel comunicare la pericolosità della situazione e tirarsi fuori da ogni responsabilità