Eleonora Giorgi, la malattia invalidante: “Ho deciso di…”

Eleonora Giorgia, una delle attrici degli anni Ottanta e Novanta più amate del cinema italiano, ha confessato di avere un problema di salute serio, che sta cercando in tutti i modi di sconfiggere o per lo meno di tenere a bada.

È diventata nonna da poco Eleonora Giorgi del piccolo Gabriele. Suo figlio Paolo, avuto dall’unione con l’ex marito Massimo Ciavarro è diventato papà. L’attrice di Borotalco è al settimo cielo per questo lieto e vento e anche attraverso i social, ama condividere ogni tanto, come fa sua nuora Clizia Incorvaia, qualche momento privato, in compagnia del nipotino.

Dopo aver partecipato al Garnde Fratello Vip qualche anno fa, la Giorgi è spesso ospite di qualche salotto televisivo: in una di queste occasioni, ha rivelato di soffrire di un problema di salute, ereditato dal papà e dal nonno.

La malattia di Eleonora Giorgi

Eleonora Giorgi ha l’artrite reumatoide, la stessa malattia di cui hanno sofferto il padre e il nonno. Si tratta di una malattia infiammatoria cronica sistemica, che attacca le articolazioni sia grandi che piccole, facendole diventare molto dolorose.

È stata la stessa attrice a rivelarlo da Serena Bortone, tempo fa a “Oggi è un altro giorno”. Eleonora Giorgi ha raccontato di aver accusato i primi sintomi all’età di 37 anni e da allora non se ne è più liberata.

Anche a Verissimo, da Silvia Toffanin, l’attrice romana ha spiegato questo suo problema, spesso invalidante, specificando che spesso fa fatica anche a porgere la mano per un saluto: “Ho la stessa malattia di cui soffrivano mio nonno e mio padre. Mi torna in mente, sempre, la mano di mio nonno. Lui amava scrivere. Ma la sua malattia, l’artrite, gli aveva deformato le dita”. Una malattia molto fastidiosa che la Giorgi però ha deciso di combattere con tutte le sue forze: “Un fastidio pesante, anche in scena: a poco a poco ho iniziato a nascondere la destra con ogni trucco e ad andare a letto indossando un guanto di gomma pieno di antinfiammatori. Ma ho deciso di non arrendermi” ha raccontato alle colonne di Ok Salute.

I primi dolori sono arrivati alle articolazioni delle mani, vicino alla base delle dita. All’inizio lei stessa ha confessato di non dare molta importanza a questi sintomi. Con il passare degli anni però, questi dolori sono diventati più insistenti e alla fine ha scoperto di soffrire della stessa patologia che avevano il padre e suo nonno.