Alessandro Orsini, età, stipendio, moglie, figli, dove vive, laurea, lavoro: tutto sullo studioso

Il suo nome ormai è diventato famoso per il grande pubblico, grazie alle sue apparizione televisive che hanno scatenato delle polemiche. Ma chi è Alessandro Orsini?

Nato a Napoli nel 1975, Alessandro Orsini dopo gli studi universitari e un dottorato in sociologia, si è lanciato nella carriera accademica, diventando professore associato nel Dipartimento di Scienze Politiche della Luiss, dove attualmente insegna sociologia. Dirige inoltre l’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale ed è direttore responsabile della testata online Sicurezza Internazionale.

Una personalità del genere non poteva che intervenire, con le sue opinioni, sulla guerra in Ucraina. Ma come è ben noto, ne è uscito fuori un polverone mediatico gigantesco. Orsini infatti è diventato famoso, soprattutto per la sua ospitata a La7 nel programma Piazza pulita e per Cartabianca su Rai3. Proprio da Bianca Berlinguer il professore si è esposto facendo emergere le sue presunte simpatie filo-russe, facendogli sciogliere immediatamente il contratto con la rete televisiva.

Alessandro Orsini, una vita dedicata allo studio

Al di là delle sue posizioni Alessandro Orsini è una persona che ha dedicato la sua vita allo studio. Negli anni Ottanta infatti si specializza sul terrorismo e sui processi di radicalizzazione degli individui.

Entra a far parte della commissione governativa per lo studio della radicalizzazione jihadista, e dal 2013 al 2016 è stato al timone del Centro per lo Studio del Terrorismo di Tor Vergata. Oggi è anche membro del Radicalization Awareness Network e del comitato di analisi strategica dello Stato Maggiore della Difesa.

Anche nell’ambito del giornalismo Orsini, è riuscito a raggiungere traguardi importanti: ha scritto per il Messaggero nella rubrica “Atlante”, anche questa poi cancellata dopo le sue posizioni sul conflitto in Ucraina. È stato subito dopo accolto però presso la redazione de Il Fatto Quotidiano.

Orsini ha scritto molti libri, tra questi spicca Anatomia delle Brigate rosse (Rubbettino, 2009; Premio Acqui 2010), tradotto da Cornell University. E’ uno dei libri più importanti apparsi negli Stati Uniti nel 2011.

La vita privata

Alessandro Orsini è una persona molto riservata. Spesso è fotografato insieme a due bambini, potrebbe dunque essere sposato e avere dei figli. Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali sulla sua situazione sentimentale.