Dieta dei 3 giorni: come sgonfiarsi in poco tempo

La dieta di tre giorni è una delle diete a breve termine più popolari al giorno d’oggi. La maggior parte delle persone la effettua non tanto per perdere peso ma più che mai al fine di depurare l’organismo e a sgonfiarsi.

Una dieta sana ed equilibrata in grado di consentire quel che sta maggiormente a cuore a molte persone, ovvero guadagnare un ventre piatto che è  considerato il punto cardine della bellezza estetica sia per i maschietti che per le femminucce, in vista anche dell’estate e della temutissima prova costume

La dieta dei 3 giorni, che cosa mangiare e che cosa evitare come la peste

Se ne parla davvero tanto ma in che cosa consiste davvero la famosa dieta dei 3 giorni?

Trattasi di una dieta rapida che promette di aiutare le persone a eliminare quel senso di gonfiore grazie alla sua azione detox. Questo regime si basa su un menù ben dettagliato per tre giorni consecutivi, con cibi ipocalorici (in quantità controllate) per colazione, pranzo e cena, ovvero i tre pasti principali che dobbiamo affrontare, senza mai saltarne uno, nell’arco della nostra giornata.

E’ di contro assai povera di calorie, che devono essere perfettamente controllate per il suo ottimo e reale funzionamento.

Ogni giorno si devono- infatti -consumare piccole quantità di carboidrati, proteine magre, frutta e verdura. Da evitare come la pesta cibi ricchi di grasso, dolci, bevande zuccherate, alimenti preconfezionati e alcolici.

Ecco cosa mangiare a colazione, pranzo e cena

L’obiettivo della dieta dei 3 giorni è quello di disintossicare l’organismo e sgonfiarsi velocemente. È quindi importantissimo, oltre che  evitare dolci, grassi e carboidrati, anche  consumare eccessivo cibo a pranzo e a cena. Che cosa mangiare allora? Che cosa possiamo cucinare e mettere in tavola?

La colazione deve essere innanzitutto ricca di proteine e vitamine, che servono  per  dare la giusta carica  per iniziare al meglio la giornata e riempire lo stomaco, al fine di evitare così la tentazione di uno spuntino a metà mattinata.

Tra gli alimenti consigliati  ci sono: il latte vegetale,  lo yogurt bianco, le  fette biscottate rigorosamente integrali e tanta frutta fresca di stagione.

Per pranzo e cena è -invece- suggerito di evitare carboidrati complessi. No quindi a pasta, ma sì a cereali integrali e a legumi,  carni magre e pesce bianco.

Aiuta a sgonfiarsi e a disintossicarsi, non a dimagrire!

Importantissimo poi è accompagnare i piatti con abbondante verdura, che deve essere uno degli elementi cardine in questo senso. Un’altra regola fondamentale per depurare l’organismo, valido anche al di fuori di tale dieta,  è quella di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e fare 30 minuti di esercizio fisico quotidiano.

È- tuttavia- importante specificare che non ci sono prove scientifiche a sostegno dell’efficacia della dieta dei 3 giorni. Come tutte le diete detox, anche questa non fa miracoli per il dimagrimento!

Va -però- intesa- a buona ragione- come una sorta di  piccola pausa dalla solita alimentazione, magari per cercare di eliminare in men che non si dica  le tossine in eccesso e sgonfiarsi dopo un periodo di abbuffate. I benefici che questo regime alimentare portano all’organismo sono  di fatto, dati alla mano,  più legati a un discorso di disintossicazione che di dimagrimento.