Bonus fino a 6.000 euro per donne disoccupate, ecco come richiederlo

Novità assoluta per tutte le donne disoccupate: arriva un bonus da parte dell’INPS.  Si tratta- in pratica – di un nuovo incentivo che si rivolge a tutte  quelle  donne prive di occupazione, che necessitano di un aiuto in termini economici. La disoccupazione è- chiaramente- la condizione sine qua non per riceverlo, oltre che il fatto di essere prive di alcun impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

Bonus INPS a favore di tutte le donne prive di occupazione, ecco le modalità per poterlo richiedere e ottenere. A partire dalla Regione di appartenenza nel nostro Paese.

Bonus INPS per donne inoccupate, ecco che cos’è

E’ in arrivo un bonus da parte dell’INPS ad appannaggio di tutte le donne rimaste disoccupate. Ma in che cosa consiste esattamente? Come si può richiederlo e- soprattutto- ottenerlo? E’ disponibile in ogni parte d’Italia, o no?

Trattasi di un incentivo che si rivolge- lo ribadiamo-  a tutte le donne disoccupate e di tutte le età. I soggetti interessati devono essere inoccupate e prive di alcun impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. La Legge di Bilancio 2021- è doveroso sottolinearlo-  ha anche  introdotto nuove agevolazioni fiscali per le assunzioni di donne lavoratrici.

Arriva fino a 6.000 euro

Stiamo parlando di un bonus di importo fino a 6.000 euro a favore delle aziende che assumono. L’incentivo per assunzioni di donne prevede la decontribuzione totale, cioè del 100%, dei contributi previdenziali, fino alla suddetta cifra. Per poter richiedere il bonus INPS per le donne disoccupate è necessario essere residenti in una delle regioni ammissibili ai finanziamenti, segnalate dallo Stato Italiano e che pertanto sono rese note e pubbliche. Dunque, il primo step da fare, nel caso si fosse interessate a ottenerlo, è informarsi se la Regione di appartenenza ne è risultata idonea o meno e nel caso di risposta positiva, iniziare a informarsi presso l’INPS.

Chiara anche la durata dei contratti

Il ritorno di questo importante bonus è stato inserito nella Legge di Bilancio e sarà reso disponibile per le donne disoccupate e residenti in zone svantaggiate del nostro Paese, dunque non per l’Italia in toto. E questo ci fa – chiaramente- intendere che non tutte le donne italiane potranno usufruire di questo aiuto.

Ma veniamo ora a parlare delle aziende…Le aziende che vorranno assumere potranno usufruire del 100% di sconto sui contributi da versare. Stabilita anche in maniera netta e determinata la dura dei contratti: 12 mesi per quelli a tempo determinato, mentre 18 per quelli a tempo indeterminato.