Il menù di Pasqua 2022 di Antonino Cannavacciuolo: quanto costa mangiare a Villa Crespi

Antonino Cannavacciuolo, non solo da accorto personaggio televisivo, ma anche da immenso chef e imprenditore- a dir poco- sopraffino ama pensare “alle cose in grande”. Ecco dunque che cosa ha pensato l’uomo a livello di menù per la Pasqua. Che cosa ci propone da gustare a Villa Crespi? E quanto ci costerebbe mangiare da lui in tale festività?

Ricco pranzo e intera giornata con soggiorno annesso a Villa Crespi, ma  quanto costa il sostanzioso “pacchetto pasquale”? Le cifre e le pietanze proposte, per la gioia dei più curiosi e dei più golosi.

Antonino Cannavacciuolo e il suo pacchetto relax per Pasqua

Per la Pasqua 2022 molti italiani hanno deciso di organizzare il tradizionale pranzo al ristorante. Moltissimi chef stellati, quindi, hanno messo a punto menù appositi  che si giostrano elegantemente tra tradizione e innovazione.

Primo tra tutti  è Antonino Cannavacciuolo, che per il suo ristorante di  Villa Crespi ha pensato a una vera e propria esperienza culinaria. Una vera manna dal cielo per i più golosi!

Lo chef offre non solo il pranzo tradizionale, ma un vero e proprio pacchetto di relax e comfort nel locale che a partire dal 1999 gestisce insieme alla moglie Cinzia sul lago d’Orta, in Piemonte.

Le sue proposte per tre giorni davvero speciali

Per Pasqua 2022 Cannavacciuolo ha deciso di offrire un’esperienza completa che consente agli avventori di trascorrere tre giorni e due notti al Relais. Ma quanto si spende al ristorante di Antonino Cannavacciuolo a Pasqua?

Chi sceglierà di acquistare l’apposito pacchetto di Villa Crespi, spenderà 514 euro a persona. Il prezzo può variare con l’aggiunta del Pranzo di Pasqua Gourmet presso il ristorante 2 stelle Michelin o presso il nuovo resort Lacqua by the Lake, aperto a una distanza di 3 km sulle rive del lago d’Orta.

Ed ecco che cosa offre nel dettaglio il menu pasquale e l’esperienza con soggiorno di tre giorni!

Il menu per il pranzo pasquale di Antonino Cannavacciuolo è ispirato alla tradizione campana e a quella piemontese.

Dunque i clienti potranno assaggiare e gustare: Il Buon Viaggio di Antonino Cannavacciuolo, ricciola in crosta di pane, cime di rapa e salsa all’aglio, mezzi paccheri, ricci, finger lime e salsa yakitori, plin di anatra, zuppetta di fegato grasso, latte di bufala, oltre che capretto in crepinette, carciofi e animelle, pre dessert e dessert Villa Crespi.

Oltre a menù stellati, anche gite, omaggi e massaggi!

Il pacchetto è  prenotabile online sul sito ufficiale del locale e  comprende 2 notti in suite con colazione a la carte in camera e cena per due persone con menu degustazione Carpe Diem. Ma in che cosa consiste  nel dettaglio?

In due  notti nella camera/suite prescelta, colazione a la carte servita in camera, cena per due persone con menu di degustazione Carpe Diem presso il ristorante 2 stelle Michelin firmato dallo Chef Antonino Cannavacciuolo, un pensiero speciale per voi, ovvero una  bottiglia Blanc de Blancs selezione Cannavacciuolo, colomba prodotta nel Laboratorio di produzione artigianale.

Inoltre comprende un massaggio da 30 minuti per persona nella Suite del benessere a scelta tra De-stress, dalla testa al viso, o gambe leggere,.

L’esperienza ha un costo base di 514 euro che varia con l’aggiunta di un pranzo di Pasqua Gourmet presso il ristorante 2 stelle Michelin di Antonino Cannavacciuolo o presso il Laqua by the Lake, nuovo resort a soli 3km da Villa Crespi, sulle rive del lago d’Orta e di un tour in barca privata della durata di un’ora al tramonto sul lago d’Orta, di una visita guidata di mezza giornata nel borgo medievale di Orta con tappa al Sacro Monte, patrimonio dell’Unesco, per poi raggiungere l’isola di San Giulio.