Silvia Toffanin e Pier Silvio hanno acquistato una villa da sogno, prezzo da capogiro FOTO

E’ una villa da sogno e dal costo da capogiro il nuovo nido d’amore della coppia reale di Mediaset, quella formata da Silvia Toffanin e Pier Silvio Berlusconi

Dopo più di vent’anni di convivenza, allietata dall’arrivo di due bambini, Pier Silvio Berlusconi, secondogenito dell’ex Premier, e Silvia Toffanin, conduttrice televisiva e volto di punta di Mediaset, non si sono ancora decisi ad andare all’altare, nel frattempo però hanno messo su casa…e che casa!

SIlvia Toffanin-tipiu-09/04/2022

L’Amministratore Delegato e Vicepresidente esecutivo di Mediaset, infatti, ha finalizzato un’ importante operazione finanziaria nell’ambito della quale è entrato in possesso anche della sfarzosa Villa San Sebastiano, ubicata nei pressi di Portofino, esclusiva località in provincia di Genova, dove con molta probabilità si trasferirà insieme alla sua famiglia.

La tenuta, su cui il compagno di Silvia Toffanin aveva da tempo messo gli occhi e oggetto del desiderio di tanti altri milionari, anche stranieri, come riportato dal “Corriere della Sera”, si estende per 1000 metri quadri ed è circondata da 13 mila metri quadrati di vigneti e uliveti. Come precisato invece da “La Repubblica”, la tenuta cinquecentesca si trova su un terrazzamento in cima al monte di Portofino ed è costituita, secondo il sito ar92landcoproperty.com, da 9 camere, 7 bagni e una piscina e da ogni sua finestra è possibile godere di un panorama mozzafiato sul Golfo del Tigullio.

Berlusconi e Toffanin, operazione milionaria

La nuova lussuosa casa di Silvia Toffanin e Pier Silvio Berlusconi-tipiu-09/04/2022

Il figlio del Cavaliere, come detto, è entrato in possesso dell’ambita villa acquisendo la società, oberata di debiti, di Luca Bassani Antivari, erede della famiglia che ha fondato il marchio “B-Ticino” nonché fondatore, negli anni Novanta, del brand di barche a vela di alta gamma “Wally Yacht”, acquistate anche da tycoon come Marco Tronchetti Provera o il manager dell’Oréal Lindsay Owen Jones. L’imprenditore da tempo versa in cattive acque a seguito di una dissennata gestione del patrimonio e di dissidi familiari tanto da cedere la licenza esclusiva “Wally” al gruppo Ferretti mantenendo solo il ruolo di consulente per il design.

Tuttavia, nonostante le enormi difficoltà economiche di Bassani Antivari, Pier Silvio Berlusconi, che si è avvalso della consulenza delle banche “Intesa San Paolo” e  “Deutsche Bank” , per accaparrarsi tale gioiello del real estate ha dovuto comunque sborsare 20 milioni di euro oltre ad accollarsi i debiti della società.

Una finalizzazione della trattativa, che fa fatto sì che la proprietà, a differenza di tante altre tenute della zona, restasse in mano italiana, favorita anche dal lavoro dell’avvocato di fiducia di Mediaset, Luca Fossati, socio dello studio legale “Chiomonti” e principale artefice della fine della battaglia legale tra il Biscione e Vivendi.