Storie Italiane, il dramma di Wilma Goich: “Non posso andare avanti”

Crollo della celebre cantante Wilma Goich durante un’ospitata “alla corte” di Eleonora Daniele.  Il suo  dramma per la morte prematura dell’ amatissima figlia Susanna, a Storie Italiane.

Storie Italiane, Wilma Goich crollo in diretta: il ricordo della figlia Susanna, scomparsa due anni, è una ferita insanabile per lei

Lacrime amare per Wilma Goich, storica cantante, molto attiva negli Anni ’70 ed ex moglie del cantautore in stile beach boy italiano Edoardo Vianello, molto noto per i suoi brani a tema balneare quali Guarda Come Dondolo Abbronzatissima, dal quale ha avuto la figlia Susanna,  apprezzatissima speaker radiofonica.

La cantante durante un’ospitata a Storie Italiane, trasmissione magistralmente condotta dall’impeccabile Eleonora Daniele, è letteralmente crollata non riuscendo a trattenere le lacrime al ricordo della figlia , scomparsa nell’aprile 2020, in piena prima ondata di Covid-19, quando ancora era in vigore il primo e rigidissimo lockdown.

Ferita insanabile nel cuore della donna e dei parenti, oltre che degli amici più intimi.

Ora vive con suo nipote ma non ha più voglia di cantare: le viene il magone e non riesce ad andare avanti

Ora vivo con mio nipote, ero abituata a vivere da sola, indipendente – spiega Wilma Goich, per poi tosto aggiungere: ” Lui sta con me, ha una ragazza, ogni tanto la porta da me, mangiamo insieme. Purtroppo non ho voglia di cantare, non ci riesco, quando comincio a cantare mi viene il magone in gola e non riesco ad andare avanti“.

A quel punto le lacrime si  sono fatte sempre più copiose sul suo viso. E’ ancora visibilmente distrutta per la scomparsa della sua adorata figlia e per il dolore che vede anche negli occhi del nipote che ha perso troppo presto la sua mamma.

Ma è stato proprio grazie a lui che la donna è riuscita a intravedere uno spiraglio di luce e di speranza: la sua presenza, ancora più forte, nella sua vita è davvero preziosa per lei!

Le sue parole di ringraziamento al nipote commuovono anche la conduttrice

“E’ passato un anno e otto/nove mesi dalla morte di mia figlia, era il 7 ed oggi è il ‘mesiversario’. Ormai io convivo con il mio dolore. Mi dà moltissima forza, è un ragazzo di soli 24 anni, sto riprendendo il mio spirito con lui“, ha raccontato l’artista, ringraziando pubblicamente in Tv l’adorato nipote con un slancio che fa commuovere tutti, compresa la conduttrice.

Tutto dunque  lascia intendere che la donna, se vede ancora un futuro ed è riuscita a riprendere in mano le redini della sua vita senza sprofondare nel dolore più irrecuperabile, lo deve al nipote, che è tutto ciò che al momento le resta.