Grave lutto per Ezio Greggio: “Mi mancherai”

Lo storico conduttore di “Striscia la Notizia”, Ezio Greggio, ha detto addio a un suo grande amico attraverso due storie su Instagram. Ecco il messaggio del conduttore

Siamo abituati a vederlo, alla conduzione del tg satirico “Striscia la Notizia“, sempre sorridente, con la battuta pronta e impegnato in divertenti siparietti con il suo storico collega di bancone, Enzo Iacchetti; eppure Ezio Greggio, è di lui che ovviamente stiamo parlando, ha anche un animo sensibile, ragion per la quale un recente lutto nel mondo dello spettacolo non poteva lasciarlo indifferente.

Appena due giorni fa è scomparso per cause naturali, all’età di 82 anni, Peter Bogdanovich, critico cinematografico, regista, sceneggiatore ed anche attore, in particolare nella serie cult “I Soprano”: insomma, la Settima Arte, e non solo, ha perso uno dei suoi più importanti protagonisti che Ezio Greggio, nella sua lunga e poliedrica carriera artistica, ha avuto modo di conoscere di persona. Ecco perché la notizia della sua scomparsa lo ha letteralmente devastato tanto da decidere di salutarlo e di omaggiarne la memoria addirittura con due storie sui suoi canali social.

Il commosso addio di Ezio Greggio a Peter Bogdanovich

Illustre esponente della “Nuova Hollywood”, Peter Bogdanovich ha firmato capolavori come “Ma papà ti manda sola?”, “Paper Moon – Luna di carta” e “L’ultimo spettacolo”, per il quale fu candidato all’Oscar nel 1971 nella categoria miglior regista (la pellicola totalizzò 8 nomination e conquistò due “statuette”, agli attori non protagonisti Ben Johnson e Cloris Leachman) che gli garantiscono un posto di rilievo nella storia del cinema. Insomma, come detto, è venuto a mancare una delle più grandi personalità della Settima Arte che Ezio Greggio ha avuto l’onore di conoscere dal vivo.

Per questo motivo il suo cordoglio è sincero e non di facciata così come le sue relative storie sono davvero sentite e non “pro forma”: nella prima ha repostato uno foto del montecarlofilmfestival in cui sono presenti il regista e Giancarlo Giannini; la seconda storia, invece, ritrae Ezio Greggio e il regista a corredo di una didascalia in cui il conduttore televisivo e attore ricorda come sia stato fantastico aver trascorso del tempo con lui a Los Angeles e a Montecarlo. Infine, le sincere condoglianze ad Antonia, la moglie del grande regista statunitense. Dunque, poche ma toccanti parole che dimostrano il forte legame, umano e professionale, che legava due grandi artisti come Peter Bogdanovich ed Ezio Greggio.