Charlene di Monaco, spunta foto compromettente: scoppia la bomba

Una foto “compromettente” rischia di creare nuove frizioni tra il principe Alberto di Monaco e la moglie Charlene, ancora ricoverata in una clinica svizzera

Una foto che ritrae tutti i figli del principe Alberto di Monaco, pubblicata mentre la sua consorte, la principessa Charlene, è ancora ricoverata in una clinica svizzera per guarire da un non meglio precisato problema di salute, potrebbe agitare ulteriormente le acque tra i coniugi Grimaldi.

Lo scatto in questione è stato postato su Instagram da Jazmin Grace Grimaldi, la figlia riconosciuta dal principe Alberto solo nel 2006. Fin qui nulla di strano. A far saltare la  mosca al naso alla principessa triste il fatto che la ragazza, 30enne, nella suddetta foto siede accanto, oltre a Jacques e Gabriella, i figli gemelli di Charlene, ad Alexandre Grimaldi Coste, il figlio 18enne che il principe Alberto ha avuto avuto prima di convolare a nozze con l’ex modella e attrice sudafricana.

Principe Alberto, nuovi guai in vista per la foto con il figlio Alexandre?

Alexandre è nato dalla relazione, durata cinque anni, del principe Alberto con l’ex hostess Nicole Coste che ha rivelato alla stampa l’esistenza del figlio solo due anni dopo la nascita. “Si è impegnato fin dall’inizio a essere un padre presente e a portare gradualmente suo figlio nella sua famiglia – ha dichiarato la mamma di Alexandre – Fin da subito sono stata rassicurata, da quando la principessa Stephanie è diventata la madrina di Alexandre”.

E ancora: “Alberto ha onorato la sua promessa: le cose stanno andando bene e stanno seguendo il loro corso, cosa di cui sono molto felice. Contrariamente a quanto alcuni hanno scritto, Alberto ha sempre assunto il suo ruolo di padre e tra noi non è mai stato stipulato alcun accordo finanziario. Il nostro rapporto si basa sulla fiducia”.

Ma chissà cosa ne pensa Charlene che ha rotto il silenzio, in cui si è trincerata nel suo tormentato 2021, solo per condividere con i sudditi e i suoi follower un toccante ricordo di Desmond Tutu, l’arcivescovo suo connazionale scomparso a poche ore dalla fine dell’anno e tra gli artefici, insieme a Nelson Mandela, dell’abbattimento del secolare muro dell’Apartheid in Sudafrica: “So che ora sei accanto ai nostri padri. Avrò sempre bei ricordi di noi. E la tua risata rimarrà per sempre nel mio cuore. Riposa in pace”.