Gianluca Vialli, arriva l’annuncio dell’ex calciatore: preoccupazione tra i fan

L’ex bandiera della Juventus, il mitico Gianluca Vialli – purtroppo-non sta ancora bene. ” L’ospite indesiderato è ancora con me…“. I fan sono seriamente preoccupati per lui e per il suo stato di salute.

Gianluca Vialli, la notizia: ” L’ospite indesiderato è ancora con me…”

E’ stato per tanti anni un mito per molti appassionati del bel calcio giocato e una colonna portante della Juventus Gianluca Vialli che da tempo svolge il ruolo di dirigente sportivo, in nome della sua grande esperienza nel settore, e che vive a Londra insieme alla moglie Cathyrin e alle due figlie.

Da anni, affetto da tumore, ha preoccupato- e non poco- i suoi sostenitori, sparsi ovunque nel mondo, che hanno temuto tantissimo per il suo stato di salute e per la sua stessa vita.

Oggi pare che lo sportivo stia meglio anche se- purtroppo- come ha candidamente raccontato lui stesso, dimostrando grande coraggio, dote fondamentale per vivere ogni giorno e combattere il male in maniera costante, “ L’ospite indesiderato è ancora in lui…”

E’ fiducioso e ottimista

“Sto abbastanza bene. Non ho ancora completato il viaggio e l’ospite indesiderato è sempre con come“, queste le parole di Gianluca riportate da La Provincia di Cremona sulle sue attuali condizioni di salute, in collegamento video, durante la presentazione del libro “Gianluca gonfia la rete” scritto da Matteo Bonetti che l’uomo invita ad acquistare poiché il ricavato andrà totalmente in beneficienza, in particolare alla Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus.

Comunque sia si è mostrato ottimista e ciò ha scaldato i cuori dei suoi sostenitori!

Sono fiducioso e ottimista. Sono anche fortunato, perché circondato da persone che mi danno sostegno, forza e coraggio”, ha infatti ammesso.

Per lui è stato difficile dirlo agli altri, alla famiglia

Certo la sua battaglia contro il cancro non è stata per niente facile, tant’è che in un’intervista a cuore aperto nel 2018 per il Corriere della Sera, aveva dichiarato:” Ne avrei fatto volentieri a meno. Ma non è stato possibile. E allora l’ho considerata semplicemente una fase della mia vita che andava vissuta con coraggio e dalla quale imparare qualcosa. Sapevo che era duro e difficile doverlo dire agli altri, alla mia famiglia. Non vorresti mai far soffrire le persone che ti vogliono bene. E ti prende come un senso di vergogna, come se quello che ti è successo fosse colpa tua“.