Dagli attacchi di panico ai soldi della vittoria a “The Voice”: cosa fa oggi suor Cristina

Suor Cristina ha visto cambiare radicalmente la propria vita dopo il trionfo a “The Voice”. Dagli attacchi di panico ai soldi del premio: ecco cosa fa oggi

Suor Cristina, all’anagrafe Cristina Scuccia, è la risposta italiana a Sister Act, saga cinematografica di grande successo incentrata su una straordinaria Whoopi Goldberg che interpreta il ruolo della cantante solista di un trio femminile che si esibisce in un casinò del Nevada, che per sfuggire alle grinfie del suo fidanzato trova rifugio in un convento dove conquista la fiducia delle “consorelle” organizzando e dirigendone il coro. Ma Suor Cristina è anche una cantante affermata, conosciuta anche all’estero, con due album all’attivo e milioni di visualizzazioni su you tube, al punto tale da essersi meritata perfino i complimenti della regina del pop Madonna.

Da sempre appassionata di canto, Suor Cristina anche dopo aver preso i voti ha continuato a coltivare tale passione a cui ha dato nuova linfa decidendo di mettersi in gioco partecipando, nel 2014, al talent “The Voice of Italy”: un’esperienza che all’epoca fece storcere il naso a quanti consideravano sconveniente e inopportuno per una suora, che ha consacrato la propria vita alla preghiera e a Cristo e che ha fatto voto di castità e di povertà, esibirsi su un palcoscenico televisivo, uno dei “templi del peccato” per eccellenza. Forse costoro hanno dimenticato, o non ne sono mai venuti a conoscenza, ciò che insegnava Sant’Agostino:  “Chi canta prega due volte“. Per fortuna di Suor Cristina non erano molti i bigotti a pensarla in quella maniera come certifica il fatto che il pubblico televisivo l’ha incoronata vincitrice dell’edizione del 2014 di “The Voice of Italy”.

Suor Cristina, la rivelazione sulla vittoria a “The Voice of Italy”

Comunque, dopo il trionfo a “The Voice of Italy” in moltissimi, fan e detrattori, si sono chiesti, alla luce del suo voto di povertà, in che modo Suor Cristina abbia impiegato il premio in denaro per la vittoria al talent di Rai 2. Curiosità, come riportato anche dal portale Fanpage, alla quale Suor Cristina non si è sottratta fin dalla sua prima conferenza stampa post-talent: “Dio è il mio sposo, l’ho portato sul palco con la mia presenza. Dovevo ringraziarlo con una preghiera. Da domani tornerò alla preghiera, ad alzarmi presto, al mio servizio coi bambini. Il futuro? Non lo conosco. Il contratto discografico? Come ho detto, saranno i miei superiori a prendere le decisioni. I soldi della vincita? Io ho fatto voto di povertà e non mi sto preoccupando di quest’aspetto”.

L’improvvisa popolarità che l’ha travolta non è stata facile da gestire per Suor Cristina anche se al suo fianco ha avuto tante persone pronte a supportarla e ad aiutarla in tutto: infatti, come ha confidato nel corso di un’intervista concessa al settimanale “TV Sorrisi e Canzoni”, “il periodo subito dopo ‘The Voice’ è stato bruttissimo. Non mi aspettavo tutto il successo che ho avuto. Ero seguita dai paparazzi, mi sembrava che mi avessero strappato la vita. Sono sempre stata libera, invece mi sentivo schiava. Ho sofferto anche di attacchi di panico. Ho dovuto riprendere in mano la mia vita e ne sono uscita più forte di prima. Se ora incontro un paparazzo lo saluto e gli auguro il buongiorno”.