Uomini e Donne, le lacrime di Marcello: “Quando torno a casa…”

Il cavaliere del trono over di “Uomini e Donne”, Marcello Messina”, durante la scelta di Antonio e Angela ha avuto un crollo emotivo abbandonandosi alle lacrime

Marcello Messina, cavaliere del trono over di “Uomini e Donne”, è scoppiato in lacrime, lasciando stupefatti tutti i presenti nello studio del dating show visto che è molto raro che un uomo esterni in maniera così plateale, e per di più davanti alle telecamere, i propri sentimenti, durante la scelta di Antonio e Angela.

Interrogato da una disorientata e incuriosita Maria De Filippi, il cavaliere ha spiegato che la suddetta scelta gli ha fatto rammentare la sua ultima storia d’amore, finita in modo burrascoso un anno fa, sulla quale aveva investito molto. Ascoltando queste parole, Ida Platano è rimasta basita per poi spezzare una lancia in favore del suo corteggiatore: Marcello con lei era inibito a causa di questo dolore sì metabolizzato che però puntualmente ritorna rendendolo guardingo nei confronti dell’amore.

Uomini e Donne, Marcello scoppia in lacrime: “Cerco l’amore ma non arriva”

Il pianto a cui si è abbandonato Marcello durante la scelta di Angela e Antonio, che, travolti da un forte e sincero sentimento, hanno deciso di porre fine alla loro avventura al dating show uscendo insieme dal programma, oltre ad aver stupito tutti, non poteva lasciare indifferenti l’opinionista Tina Cipollari che, messa da parte per una volta la sua sferzante ironia, ha avuto parole al miele per il cavaliere in lacrime commentando: “Lui è innamorato dell’amore“.  Il cavaliere, pur acconsentendo, ha precisato: “Il problema è che lo cerco ma non arriva, quando torno a casa non c’è nessuno che mi aspetta, sono solo“.

Subito dopo è stato il turno di Gianni Sperti a pronunciarsi sul momento topico della puntata: “Vedere un uomo che piange di fronte ad una scelta mi fa pensare che ci sia dell’altro“. Un intervento, quello di Gianni Sperti, che ha ulteriormente commosso Marcello: “Sono single da un anno ma la storia è stata breve. Non sto pensando a nessuno, sto pensando a come mi sono sentito“. Come ubbidendo a un istinto irrefrenabile, Ida si è alzata dal parterre per andare ad abbracciarlo.