Aumento bollette, 10 consigli pratici per risparmiare

il caro-bollette dovuto all’aumento dei costi delle materie prime preoccupa le famiglie. come arginare gli aumenti?

Bollette

L’aumento dei costi dell’energia influirà in  maniera notevole sui consumi e sul ménage delle famiglie non solo italiane ma europee e il nostro governo sta studiando il modo di calmierare gli aumenti. Nell’attesa, però, ci sono piccoli e grandi accorgimenti che ogni famiglia può adottare. Lo ha spiegato al Giorno Massimo Pavarin, responsabile del Servizio Energia di Apa Confartigianato Milano Monza e Brianza.

10 consigli per risparmiare

Secondo uno studio, gli elettrodomestici che consumano di più sono frigorifero e lavastoviglie, seguiti da illuminazione e tv. Poi lavatrice e pc/tablet mentre fanalino di coda sono il forno e il ferro da stiro, sempre meno volentieri utilizzato. Ecco 10 piccoli consigli per risparmiare sulla bolletta senza smettere di utilizzare gli elettrodomestici.

Frigorifero e congelatore

Optate per modelli a basso consumo ma soprattutto evitate di aprire e chiudere gli sportelli in continuazione!

Attenzione anche alla posizione del frigorifero: mai vicino a una fonte di calore o esposto ai raggi solari.

Il congelatore poi va scelto di una grandezza adeguata al proprio nucleo familiare assicurandosi di riempirlo il più possibile perché – se piena – la macchina consumerà di meno.

Lavastoviglie, lavatrice, asciugatrice

Utilizzatele sempre a pieno carico e ricordate che il lavaggio a 40° per la lavatrice è già sufficiente, un accorgimento che vale anche per la lavastoviglie.

Per quanto riguarda quest’ultima, ricordate di sciacquare sempre le stoviglie prima di riporle in modo da agevolare il lavaggio rapido e a basse temperature e per quanto riguarda l’asciugatura, per evitare quella con aria calda, basterà aprire lo sportello per ridurre il ciclo di lavaggio di circa 15 minuti e risparmiare così il 45% di energia.

Quanto all’asciugatrice, utilizzatela solo quando il clima è freddo e umido, centrifugando i capi per eliminare l’acqua in eccesso e impostando i programmi alla massima temperatura solo quando serve.

Televisore in stand-by

Spegnere il televisore dal telecomando non basta, la lucina rossa consuma moltissima energia! Ricordatevi di premere anche il tasto sull’apparecchio.

tv in stand by

Forno elettrico e a microonde

Preferire la cottura ventilata che fa circolare l’aria calda in modo uniforme in tutto il forno, in modo  da  velocizzare la cottura ei risparmiare sui tempi di funzionamento.

Evitate di aprire lo sportello in cottura e limitate il pre-riscaldamento. Importantissimo pulire il forno dopo ogni utilizzo perché i residui di cibo provocano grande dispendio energetico durante l’accensione.

Prediligete il forno a microonde perché dimezza sia i tempi di cottura sia il dispendio energetico.

Ferro da stiro 

All’acquisto, prediligete i modelli in  classe energetica A+++ che sebbene più costosi all’inizio incidono in positivo sul risparmio energetico nel lungo periodo. Prendetevi cura del ferro da stiro svuotandolo ogni volta dopo l’utilizzo per evitare la formazione di calcare.

Aspirapolvere

Per quanto riguarda l’aspirapolvere, evitate la funzione turbo se non necessaria e spegnetela quando non la state utilizzando, perché magari spostate un mobile.

Condizionatore

Vero che è poco utilizzato in questa stagione, in ogni caso ricordate sempre di spegnerlo quando non siete in casa e di accenderlo solo se le finestre sono tutte chiuse onde evitare la dispersione di… frescura! Preferite inoltre la funzione deumidificatore.

Sostituzione delle lampadine

Sostituite le lampadine tradizionali a incandescenza o alogene con le nuove tipologie di lampadine a risparmio energetico come i LED che consumano molta meno energia. E ricordate si spegnere SEMPRE  la luce quando non la utilizzate!

Pannelli solari o fotovoltaici

Pensate inoltre a sfruttare l’illuminazione naturale facendo ricorso , ove e se possibile, ai pannelli solari o fotovoltaici che permettono di abbattere in maniera sensibile i consumi, beneficiando di riduzioni fiscali.

Cappotto termico

Un altro modo per risparmiare è il cappotto termico, un sistema di isolamento termico degli edifici che consente l’ottimizzazione delle prestazioni energetiche migliorandone anche il comfort. E fornendo ance un ottimo isolamento acustico!