“A Striscia La Notizia con la Hunziker”: Anna Tatangelo reagisce così

Cosa ha scatenato un tale entusiasmo di Anna Tatangelo da rispondere a un follower con un “sarebbe fighissimo? Il bancone di “Striscia la Notizia”

Da poche settimane è tornato in onda “Striscia la Notizia“, parto della fervida mente creativa di Antonio Ricci, che sta riscuotendo lo steso successo delle passate edizioni: dietro al bancone l’inedita coppia formata dall’attore e comico napoletano Alessandro Siani e Vanessa Incontrada che, contro i legittimi scetticismi della vigilia, non stanno facendo rimpiangere altre ben più rodate coppie di conduttori del tg satirico.

Comunque, forse anche in ragione del fatto  che l’intuizione di Antonio Ricci di accoppiare conduttori professionisti e no si sta riconfermando una formula vincente, il “bancone” di “Striscia la Notizia” fa gola a tutti e a tutte, anche a chi non è propriamente del mestiere o, al massimo, è alle prime armi come la cantante, ed ex di Gigi D’Alessio, Anna Tatangelo che a un suo follower che le ha rivelato il  sogno di poterla ammirare alla conduzione di “Striscia la Notizia” in coppia con Michelle Hunziker ha replicato con un perentorio ed eloquente “sarebbe fighisssimo“.

Anna Tatangelo: “Sarebbe fighissimo!”. Il successo di “Scene da un Matrimonio”

Che Lady Tata nutra l’ambizione, pur non essendo una cantante, di potersi sedere dietro il bancone di “Striscia la Notizia” non meraviglia sia perché la cantante ciociara si sta sempre più rivelando un’artista poliedrica sia alla luce degli ottimi ascolti del programma “Scene da un Matrimonio“, in onda il sabato a partire dalle 14.10 su Canale 5, che la vede alla conduzione.

La ex di Gigi D’Alessio, attualmente in love con il rapper Livio Cori, ha raccolto la pesante eredità dello storico conduttore, Davide Mengacci, di un programma diventato nel tempo un autentico cult incontrando immediatamente il favore del pubblico. Pertanto, perché non può sognare di sedersi dietro al più ambito bancone della televisione italiana? In fondo, come insegnava Walt Disney, che di sogni realizzati se ne intendeva, “se puoi sognarlo, puoi farlo“.