Luca Laurenti conoscete la moglie? Chi è e cosa fa Raffaella

Il “Maestro” Luca Laurenti, da anni spalla professionale di Paolo Bonolis, non ha certo bisogno di presentazioni. Ma di sua moglie cosa si sa?

Luca Laurenti (Foto Instagram)

Luca Laurenti è nato a Roma nel 1963 e dal 1994 è sposato con Raffaella Ferrari, che non orbita attorno all’universo professionale del marito in quanto svolge la professione di avvocato. A farli conoscere è stato proprio Bonolis, come ha spiegato Laurenti a Vanity Fair qualche anno fa.

“Paolo Bonolis mi ha presentato mia moglie Raffaella”

È stato Bonolis a presentarmi Raffaella Ferrari, la donna della mia vita che ho sposato nel 1994 e da cui ho avuto, tre anni dopo, mio figlio Andrea. Con Raffaella me ‘so risolto. mi ha fatto uscire da ‘na mezza depressione, mi ha dato l’equilibrio. Lei è l’elemento quadrato, terreno della coppia.”

Una coppia “libera”. Cosa vuol dire?

Un amore duraturo e profondo, che però non implica la fedeltà come requisito fondamentale. Forse Luca e Raffaella non sono una coppia aperta ma sono senza dubbio una coppia libera. Come ha spiegato lui stesso a Gazzetta.it, “Ho una visione dell’amore. Faccio due esempi. Entro e vedo mia moglie a letto con un altro. Scatta la gelosia e uccido. Oppure, capisco che a mia moglie piace e condivido il suo piacere. Invece de strillà, me tolgo le mutande e mi ci metto pure io.”

Luca Laurenti Raffaella Ferrari (foto Instagram)

“Il primo atteggiamento genera violenza. Il secondo moltiplica l’amore. Io rispetto il piacere dell’altro. Sono il suo trampolino qualsiasi scelta faccia. Vuoi andare in America, vai. Vuoi fare l’amore, fai. Il progetto comune resta intatto. Io, Raffaella me la risposo cento volte. Nulla ci separa. Non queste str…zate. Il nostro rapporto non è basato sul c…zo.”

“Io, Raffaella me la risposo cento volte. Nulla ci separa. “

Una spiegazione ancora più chiara? Eccola: “Io e mia moglie stiamo bene sia insieme che a distanza. Ogni coppia ha il suo codice e il nostro è sempre unificante. Non ci sono cose che uno può fare o non può fare. Quanto alla fedeltà, il problema per noi non è cosa si fa, ma come lo si fa”, dice Laurenti.

“Oggi prima si scopa e poi ci si presenta. Invece è importante conoscersi. Dico solo che se una mi piace ma ha il marito geloso, manco la tocco. Se invece non lo è, si può essere felici in tre che è meglio. L’amore deve far bene a tutti.” E Raffaella conferma: “Siamo le due metà della mela”