Avete mai visto il figlio di Terence Hill? Due gocce d’acqua

Anche se ha indossato per tanti anni la tonaca, Terence Hill, il “Don Matteo” della tv, è sposato e ha un figlio che è identico a lui: due gocce d’acqua

Quando si dice “tale padre, tale figlio” nel caso di Terence Hill, al secolo Mario Girotti, che in coppia con l’amico e collega Bud Spencer ha divertito a suon di cazzotti milioni di spettatori in tutto il mondo tanto da guadagnarsi un David di Donatello alla carriera, tale popolare adagio è vero alla lettera.

Dall’unione dell’attore con Lori, conosciuta sul set del campione d’incassi “Dio perdona…io no!” e portata all’altare nel 1967, è nato, nel 1969, Jess. Padre e figlio sono due gocce d’acqua: stessi capelli biondi, stessi magnetici occhi azzurri, identici lineamenti del volto e anche la stessa passione per la settima arte.

Terence Hill: ecco il figlio Jess. Il grande dolore per la tragica scomparsa del figlio adottivo

Terence Hill e il figlio Jess

Nato a Los Angeles nel 1969, Jess è, infatti, un affermato sceneggiatore che lavora per importanti case di produzione cinematografiche e televisive. Padre e figlio hanno anche condiviso il set del film “Il mio nome è Thomas” che Terence Hill ha girato per omaggiare il suo grande amico e collega Bud Spencer: in questo caso il nome di Jess compare anche nei titoli di coda. Una vita, quella di Terence Hill, di successo sul set e fuori dal set funestata, però, dalla scomparsa in circostanze tragiche del figlio adottivo Ross. La tragedia si consumò vicino a Stockbridge, nel Massachussetts, nel lontano 1990 quando, a causa di una lastra di ghiaccio, il sedicenne Ross, alla guida della sua automobile, uscì di strada morendo sul colpo.

Un dolore atroce per Terence Hill, sua moglie e per lo stesso Jess che era molto legato a al fratello minore. Un autentico choc che portò il grande attore lontano dal set per una decina di anni per elaborare il lutto e dare priorità agli affetti familiari. Poi, per la felicità dei suo numerosi fan, Terence ha ritrovato la forza per ritornare sul set e così all’età di 82 anni, dopo aver appena girato l’ultimo episodio, dopo ben 250 e a oltre 20 anni dalla messa in onda della prima puntata, di “Don Matteo“, una delle più longeve e apprezzate serie tv italiane, è ancora sulla cresta dell’onda: come rivelato dal produttore Luca Bernabei, nel corso dell’intervista rilasciata alla bibbia della televisione, “Sorrisi e Canzoni”, “l’anno prossimo faremo insieme due film: uno di Natale e un western“.