Rudy Zerbi curiosità: ecco in cosa è laureato il Giudice di Amici

Rudy Zerbi è uno dei giudici più amati della scuola di Amici, il programma di Maria De Filippi. La sua carriera è stata sempre incentrata sul mondo della musica, tuttavia il suo titolo di laurea lo avrebbe condotto su una strada assai diversa. 

La collaborazione con Maria de Filippi

La carriera di Rudy Zerbi è sempre gravitata intorno al mondo dello spettacolo e della musica. Si tratta infatti di un amatissimo speaker radiofonico, critico musicale e DJ. Ha avuto un’importante carriera anche in ambito televisivo e da qualche tempo si trova al fianco di Maria De Filippi.

Tuttavia, i suoi programmi quando era all’università erano ben diversi. Laureatosi all’università di Milano, Rudy sembrava aver molto chiaro cosa voleva fare nella vita, e non aveva nulla a che fare con la musica.

Rudy Zerbi: ecco in cosa si è laureato

Iscritto all’Università Statale della Lombardia, Rudy inizierà gli studi in Giurisprudenza, riuscendo poi a conseguire la laurea. Si tratta di un corso di studi alquanto impegnativo, che richiede una forte dedizione e molto sacrificio, motivo per cui è curioso che Rudy abbia poi abbandonato quella strada. Tuttavia matura esperienze in campo radiofonico molto presto, sino a che non gli si presenta l’occasione di collaborare con Sony. In quello stesso momento avvia la collaborazione con Maria De Filippi.

La spiegazione la fornisce lui stesso nel corso di un’intervista rilasciata a TWIG Magazine. Qui il giudice di Amici ha dichiarato: “Il racconto reale è che a un certo punto in Sony avviene un riassetto societario e da un giorno all’altro mi dicono ‘grazie ma non ci servi più’. Io frequentavo già da qualche tempo il magico mondo di Maria”. Rudy prosegue affermando: “Quando ho smesso di lavorare in Sony lei è stata molto carina e mi ha proposto di partecipare ai suoi programmi. Accetto, un po’ perché mi piaceva l’idea ed ero contento di farlo, e un po’ perché dovevo lavorare, visto che ho più figli dei Teletubbies. Da lì è iniziata, è stata lei a rimettermi in gioco”.