l’Istituto scienze della Terra della SUPSI (IST) in nota diffusa in giornata informa di una rinnovata applicazione informatica per la gestione delle esondazioni del Lago, chiamata SITGAP 2, e sviluppata in collaborazione con la Protezione civile della regione di Locarno e Vallemaggia.

Dietro alla sigla SITGAP c’è il Sistema Informativo Territoriale (SIT) per la Gestione dell’Allarme e la Pianificazione degli interventi (GAP) durante l’esondazione del Verbano, un complesso software che è attivo da più di dieci anni. Recentemente l’applicazione è stata completamente rinnovata: si avvale delle più innovative tecnologie geospaziali e fornisce informazioni essenziali per la pianificazione ottimale e per la gestione delle emergenze alla protezione civile e ai suoi partner.

Ancora in fase di test, l’applicazione sta già dimostrando la propria utilità e stabilità nel sostenere l’allarme attuale e le relative operazioni d’emergenza. Il sistema sarà presentato alla comunità scientifica durante l’imminente Swiss Geoscience Meeting, il più importante convegno di scienze della Terra che si svolge in Svizzera.

SITGAP 2, che ha un accesso riservato ai tecnici, visualizza in tempo reale sia l’area esondata in base al livello misurato del lago, sia la previsione della sua evoluzione in base al modello idrologico prodotto dall’IST. Insieme a questo è anche contenuta una notevole quantità di informazioni che servono da supporto alla gestione dell’emergenza: dettagli su quanto esposto al rischio (popolazione, edifici pubblici, beni culturali e molto altro ancora), dati per l’eventuale evacuazione della popolazione e tante altre caratteristiche essenziali, appositamente progettate e realizzate sulla base delle esigenze della protezione civile di Locarno e Vallemaggia.

Fonte: http://www.supsi.ch/ist e http://geomatica-supsi.blogspot.ch/